Google maps api v3 autocomplete guide, easy example.

ATTENZIONE LLO SCRIPT NON FUNZIONA PER MANCANZA DELLA API KEY, DOPO L’INTRODUZIONE DELLA RICHIESTA DI UNA CARTA DI CREDITO DA PARTE DI GOOGLE HO DECISO DI NON UTILIZZARE PIU GMAPS MA OPENSTREETMAP

Una delle funzioni secondo me più interessanti delle google maps v3 api, è quella dell’autocompletamento, in quanto aiuta l’utente che dovrà utilizzare la nostra applicazione ad inserire in maniera molto più efficente e veloce gli indirizzi. Di solito su applicazioni client server si creano decine di filtri sulle query al fine di ottimizzare al massimo o meglio ridurre al minimo lo spettro delle tabelle e quindi i record da leggere con una riduzione generale del tempo di attesa dell’output lato client e del consumo di memoria lato server. Google invece dispone di un immenso, non infinito!!! potenziale di memoria e quindi ci lascia questa opportunità gratuitamente, e si occupa lui di tutto, cosa che avremmo potuto gestire anche noi con un dbSqlite lato client, con tutte le tabelle sulle nazioni, città etc… ma non credo proprio che avremmo le stesse potenzialià di Google, perchè? Ovvio, se io volessi partire da sotto casa… e abitassi in un remoto paesino? Ecco i dati da dove li prendereste? Bene, quindi grazie al colosso di Google possiamo con poche righe di codice inserire una funzione potentissima che renderà gradevole e veloce la nostro applicazione all’utente finale.

Nell’esempio non ho voluto inserire altre funzioni come un output sulla mappa o altro per non confondervi le idee, ho inserito il minimo indispesabile per animare un campo input text con l’autocompletamento, potete poi approfondire meglio sul googledev ed implementare il resto leggendovi “Google maps api v3 autocomplete guide”.

Vedi esempio links